UniMoRe VS PoliTO VS PoliMI

Anche quest’anno sono uscite le statistiche Censis sulle migliori facoltà italiane. La nostra attenzione è stata catturata dal terzetto di testa per quanto riguarda l’Ingegneria. Si tratta del Politecnico di Milano, di quello di Torino e dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

Ma scopriamo alcune curiosità su queste tre celebri istituzioni che da anni contribuiscono a sfornare menti brillanti per il mondo del lavoro.

QUAL E’ LA PIU’ ANTICA?

L’UNIMORE, acronimo dell’università emiliana, fondata nel 1682. Segue il Politecnico di Milano, nato nel 1863, il più “giovane” è il Politecnico di Torino, fondato nel 1906, ma una Scuola di Applicazione per Ingegneri esisteva già dal 1859.

CHI HA PIU’ STUDENTI ISCRITTI?

Il Politecnico di Milano, con più di 40000 studenti iscritti. Torino è seconda con più di 31000 studenti e Modena e Reggio Emilia è terza con circa 21000.

CHE COSA RAFFIGURA IL LOGO DELL’UNIVERSITA’?

UNIMORE ha nel suo sigillo San Geminiano a cavallo e porta l’anno 1175, al quale risale la più antica versione dell’ateneo prima della sua rifondazione nel XV secolo.


POLITO ha un logo con vari elementi simbolici: il castello del Valentino, una delle sue sedi sin dalle origini, la testa di Minerva galeata, lo stemma della Città di Torino affiancato dai simboli dell’Architettura e delle Scienze. Il primo è tratto da uno dei fregi dominanti negli stucchi delle sale del Castello del Valentino, il secondo è rappresentato dalla fiaccola accesa con le saette e ricorda le forze della natura che le scienze tecniche aggiogano. Infine, la testa di Minerva è separata da questi simboli da un ramo d’alloro baccato e dal ramo di quercia: presenti anche nel sigillo ufficiale della Repubblica d’Italia, servono per ricordare il ruolo universitario e scientifico del Politecnico che, al termine del corso degli studi, conferisce la laurea ai suoi allievi. Anch’esso è corredato dalle date di fondazione della Scuola di Applicazione degli Ingegneri, 1859 e dall’anno di fondazione del Politecnico vero e proprio, nel 1906.


POLIMI ha rappresentato un particolare dell’affresco vaticano di Raffaello, “La scuola di Atene”, che ritrae Euclide circondato da alcuni allievi mentre illustra loro un teorema con l’ausilio di un compasso. Il logo riporta anche l’anno di fondazione dell’università, il 1863.

CLASSIFICA CENSIS?

Infine scopriamo il podio, rullo di tamburi: al terzo posto si trova il Politecnico di Milano, al secondo il Politecnico di Torino e l’Università di Modena e Reggio Emilia al primo. Questo per quanto riguarda la facoltà di Ingegneria. Nell’area dell’Architettura il POLIMI si classifica secondo ed il POLITO scende al quarto posto.

In ogni caso, qualunque sia la vostra scelta come studenti, queste tre istituzioni educative sono una garanzia per ricevere una formazione eccellente e avere successo in un futuro professionale.

,
Eleonora Maunero

Studentessa di ingegneria gestionale. Mi annoio facilmente e coltivo tutte le passioni che mi passano per la testa. La scrittura è una di quelle cui tengo di più. Adoro ballare, leggere, guardare film, fare foto, viaggiare e cantare a squarciagola in macchina