Responsabili JEToP 2017

07 Dicembre 2017

Lorenzo Iacolare

Responsabile Area Marketing & Comunicazione

In JEToP

Sono entrato in JEToP a Marzo 2017, ho conosciuto l’associazione leggendo la newsletter del Politecnico e il concetto del Learn by Doing mi ha conquistato. Mi sono candidato la sera stessa della presentazione. Uno dei concetti che mi piace tanto è che più delle competenze conti la mentalità che hai, la tua proattività e la voglia di imparare.

Da non credere

Ero al Politecnico, ma ora non più. Ho cominciato la mia carriera universitaria con ingegneria aerospaziale, ho dato anche Analisi 1 e l’ho passata! Però dopo tre esami ho deciso che non era la mia strada e ho scoperto, anche grazie a JEToP, che la mia vera passione è il marketing. Quindi ho deciso di seguire il cuore  ed iscrivermi a Business Management.

La mia filosofia

“Se pensi che l’avventura sia pericolosa, prova la routine, è letale”

E’ una citazione di Coelho che rispecchia molto il mio punto di vista su molte cose. Spesso viviamo in un contesto con degli schemi molto rigidi e pensare fuori da essi è quello che rende possibile fare grandi cose. Ed è anche il modo in cui io cerco di vivere la vita, con tutti i suoi pregi e difetti, ma con il rischio prima di tutto. Perché quando ti butti in un’avventura c’è sempre l’eventualità di sbagliare o fallire, però anche quella di riuscire. La possibilità di poter decidere cosa fare della mia vita, qualsiasi direzione io prenda mi fa sentire libero e artefice del mio destino, ed è bellissimo.

Alessandra Russo

Responsabile HR

In JEToP

Ho conosciuto l’associazione mentre stavo facendo ricerche per la mia tesi sulle tecnologie indossabili. Ho trovato questa fiera ad hoc organizzata da JEToP e mi sono avvicinata a questa realtà. Ho deciso in seguito di candidarmi e sono entrata a Marzo 2017. Sono stata fra le ultime persone a fare il colloquio e mi hanno presa come HR Assistant.

Da non credere

Ho un po’ la fobia dello shopping. Sono stata al mio primo Black Friday quest’anno e al momento di fare la fila per la cassa ho mollato tutto e deciso di non comprare niente. E a proposito di vestiti, ho imparato a ricamare all’età di 7 anni, mi ha insegnato la mia nonna. Faccio veramente di tutto: dalle tovaglie a punto croce, alle coperte, al lavoro a maglia.

La mia filosofia

“Ricordati di essere felice”

E’ la frase che mi rappresenta di più, la porto con me sin da quando ho superato un periodo, in passato, durante il quale cercavo di esserci per tutti, ma allo stesso tempo perdendo di vista me stessa. Con il tempo e con le persone giuste ho realizzato che esisto anch’io e che sono io la persona che si deve occupare per prima della mia felicità.

Kevin Corizi

Responsabile Area IT

In JEToP

Ho conosciuto l’associazione all’hackathon “Make it wearable”, al quale ho partecipato, senza vincere, ma ricevendo comunque un invito per la fiera WTT 2016. Mi è piaciuta tantissimo e, a Marzo, ho deciso di provare ad entrare in JEToP ed arricchire la mia esperienza universitaria, essere più di un semplice studente. Ho fatto il colloquio e sono stato preso come IT Assistant.

Da non credere

Di cose da non credere ne ho un piccolo elenco: ho ballato per 12 anni standard di coppia, un tipo di ballo da sala, mi piacciono molto i corgi, ho il pallino dei paesi scandinavi e spero in un modo o nell’altro che la mia vita in futuro sarà lì e al secondo anno della triennale ho quasi lasciato l’università, poi per fortuna ho deciso di portare a termine gli studi.

La mia filosofia

Non ce l’ho. Io sono un sacco di cose e non ho mai trovato una frase che contenesse tutte le mie sfaccettature. Mi sento molto volubile. Ma se devo pensare ad un mio kernel è sicuramente quello di riempire la vita di successi in un modo o nell’altro. JEToP è stato un buon inizio. E come si dice, “Non esiste strada per la felicità: la felicità è la strada”, e da quando l’ho sentita mi è piaciuta perché la trovo molto vera. Una persona non si deve affannare per cercare la felicità, ma si deve godere la strada, perché è lì che troverà le vere soddisfazioni.

Benito Coglitore

Responsabile Area Commerciale

In JEToP

Sono entrato in JEToP a Marzo 2017 e conoscevo l’associazione già da più di un anno prima di entrare, me ne aveva parlato un amico. Non ho fatto richiesta subito perché avevo paura della quantità di tempo che mi avrebbe potuto impegnare. In ogni caso, alla fine ho fatto richiesta. Al colloquio in JEToP ho rischiato di essere escluso, ma il responsabile dell’Area Commerciale ha creduto in me e alla fine sono entrato.

Da non credere

Mia mamma è colombiana, quindi parlo lo spagnolo perfettamente. Odio il mio vero nome e ho pensato un bel po’ di volte di cambiarlo. Mi piacerebbe farmi chiamare Josè, che è il mio secondo nome di battesimo. La mia nonna ha cominciato a chiamarmi BJ e ormai sono così abituato che, a volte, se mi chiamano Benito non mi giro nemmeno.

La mia filosofia

“Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori” Fabrizio De Andrè

Questa frase mi piace molto perché vuol dire che non sempre le apparenze contano. Io cerco di mettere costanza e impegno in tutto quello che faccio, nonostante sulla carta ci siano persone migliori di me. Inoltre, per me “Amare vuol dire conoscere”, come disse una volta un mio prof di matematica al liceo. Estraniandola dal contesto amoroso, quando tu conosci qualcosa e la senti tua alla fine arrivi ad amarla ed è quello che succede in tutto quello che faccio. Mi è successo, per esempio, con il mio corso di studi, inizialmente scelto più per le occasioni di lavoro che altro, ma alla fine mi sono innamorato di quello che sto facendo; ho imparato a conoscerlo e l’ho amato.

 

 

Marco Barisione

Responsabile Area Network

In JEToP

Sono entrato in JEToP a Marzo 2017, come Network Assistant. Ho conosciuto l’associazione tramite un amico già parte della junior. Pochi giorni prima della scadenza ho deciso di inoltrare la domanda e ho fatto il colloquio l’ultimo turno dell’ultimo giorno.

Da non credere

Ho preso l’aereo per la prima volta a 17 anni, stavo andando in Inghilterra per 10 mesi ed ero emozionatissimo e nervoso al tempo stesso. Mi ricordo che sull’aereo avevo in mano un libro e una signora ha preso un pezzetto di carta che usava come segnalibro, l’ha strappato a metà e me l’ha dato. Lo conservo ancora oggi come primo ricordo di quell’avventura.

La mia filosofia

“E’ ben difficile capire il mondo senza uscire di casa propria” Voltaire

È un principio che, consapevole o meno, ho sempre applicato nella mia vita: viaggiare ed uscire dalla propria comfort zone per conoscere persone con culture anche molto diverse dalla mia trovo che sia motivo di crescita personale. Anche entrare in JEToP è stato soddisfare una ricerca di qualcosa di diverso dall’università ordinaria, spinto dalla voglia di fare nuove esperienze. E’ anche vero che spesso mi butto in troppe cose, tanto che, a volte, vorrei delle giornate più lunghe di 24 ore.

Matteo Defilippi

Responsabile Area Fundraising and Partnership

In JEToP

Sono entrato a Marzo del 2017, ho conosciuto l’associazione al secondo anno perché una mia compagna di corso era parte dell’associazione. In seguito ho deciso di entrare perché un mio amico era responsabile dell’Area Fundraising e mi ha convinto a candidarmi.

Da non credere

Nonostante sembri un tipo tranquillo mi piacciono gli sport estremi: faccio skateboard, vado sullo snowboard e gioco a rugby. Mi sono fatto male andando sullo skateboard e mi sono rotto il malleolo ed il perone; ho anche due viti nella caviglia. Devo ammettere che mi sono fatto male parecchie volte e nel tempo ho rotto: la caviglia, la tibia destra, due volte il braccio destro sullo snowboard, il braccio sinistro a calcio e mi sono aperto il mento facendo surf.

La mia filosofia

“I am the master of my fate: I am the captain of my soul.” William Ernest Henley

Questo è un passaggio di una bellissima poesia, “Invictus”, citata anche nell’omonimo film di Clint Eastwood. Film che mi piace molto perché parla della squadra di rugby sudafricana e per affinità di sport mi rappresenta abbastanza. Inoltre sottolinea un po’ le mie idee di vita: essere il padrone del mio destino, il capitano della mia anima, quindi poter decidere per me e raggiungere gli obiettivi che mi sono prefissato. Talvolta, proprio per questo sono un po’ competitivo, ma solo perché cerco di non farmi mettere i piedi in testa e non essere mai una seconda scelta.

 

 

 

Fabrizio Saraceno

Responsabile Area Logistica

In JEToP 

Sono entrato in JEToP a Marzo 2017 e ho conosciuto l’associazione tramite la newsletter del Politecnico. All’inizio ho fatto il colloquio per entrare in videomaking, ma non avevo abbastanza competenze tecniche. Alla fine sono stato assegnato all’Area Logistica come Assistant.

Da non credere

Io ho una collezione di tartarughe di ceramica. La raccolta l’ha cominciata mia nonna, che me ne regala una ogni volta che ci vediamo. A casa mia in Sicilia ho tipo 40 tartarughe sulla scrivania.

La mia filosofia

“Tutto è importante, nulla è importante”

E’ una mia frase, non è presa da nessun libro o film, ma è sicuramente la mia filosofia di vita. Mi dico di non prendere le cose troppo sul serio, ma dare sempre la giusta importanza alle situazioni e non sottovalutare niente e nessuno. In passato è stata una massima che mi ha dato forza nei momenti di difficoltà e cerco di continuare ad applicarla tutti i giorni.

 

Erica David

Responsabile Area Design

In JETOP

Sono entrata in JEToP quasi un anno fa, nel recruitment di Ottobre 2016, come Design Assistant. Devo confessare che prima di aver visto le locandine per il recruitment di JEToP appese a Mirafiori, non avevo mai sentito parlare delle Junior Enterprise. Ma sono felice di essermi fermata a guardare la locandina quel giorno!

Da non credere

Ad un primo impatto posso sembrare una persona un po’ scontrosa e antipatica, in realtà sono solo tanto timida, ma questo non mi ha fermato dal diventare responsabile design!

La mia filosofia

“Complicare è facile, semplificare è difficile. Per complicare basta aggiungere, tutto quello che si vuole: colori, forme, azioni, decorazioni, personaggi, ambienti pieni di cose. Tutti sono capaci di complicare. Pochi sono capaci di semplificare.”

Bruno Munari

Eleonora Maunero

#JEToP #responsabili