La Fabbrica dei Regali

Erano mesi ormai che Elfo, braccio destro di Babbo Natale, istruiva il suo staff di Junior Elfi per poter gestire al meglio la Fabbrica dei Regali durante le festività natalizie. Era consapevole di avere grandi responsabilità sulle spalle, ma soprattutto del fatto che Babbo Natale si fidava di lui, del suo spirito da leader e delle competenze del suo team.

Elfo, infatti da buon XMas manager, aveva suddiviso i suoi Junior Elfi in piccoli gruppi per svolgere il lavoro in modo organico ed organizzato. Il suo obiettivo era far arrivare in tempo i regali a tutti i bambini del mondo. 

C’era il team NetXMas, con il compito di ricevere tutte le letterine di Natale provenienti da ogni angolo del pianeta e ordinarle paese per paese. Il team LogiXMas invece, smistava i regali nei diversi reparti della fabbrica in base alla tipologia: libri, giocattoli, elettronica, abbigliamento e creatività.

Sì, esisteva anche il reparto creatività, dove gli elfi di MktgXMas raccoglievano tutte le letterine di quei bambini che, come regalo di Natale, volevano ricevere qualcosa di più estroso e non ordinario: un amico immaginario con cui parlare nei momenti di noia o una filastrocca da recitare a mamma e papà il giorno di Natale.

Elfo aveva creato anche i reparti ITXMas e DesignXMas, per esaudire le richieste di quei bambini che desideravano un regalo interattivo o in 3D a tema. Vi era anche il team HRXMas, il cui arduo compito era quello di reclutare le Renne più veloci e scattanti dell’intero Circolo Polare Artico, per consentire a Babbo Natale di consegnare i regali in una sola notte.

Infine, Elfo aveva diligentemente istituito un Commerce&FundXMas per cercare tutte quelle aziende di elfi che volevano collaborare e finanziare la Fabbrica dei Regali, per alleggerirne le spese. 

Babbo Natale aveva proprio ragione: Elfo era un eccellente collaboratore ed era riuscito a creare un’ottima squadra. Incuranti della fatica, delle responsabilità, i Junior Elfi erano un polmone di energia e intraprendenza. Il clima natalizio, infatti, invadeva la Fabbrica dei Regali tutto l’anno: spirito di collaborazione, amicizia, gioia e voglia di fare, erano i capisaldi.

Elfo non poteva che essere felice del lavoro svolto ed ogni anno, il giorno di Natale, organizzava un mega pranzo a base di leccornie insieme a Babbo Natale, i Junior elfi e tutte le stanche Renne, reduci dalla notte più lunga dell’anno.

Buon Natale!

 

,
Alessandra Ferrara

Siciliana nel cuore. Sono un'ingegnere gestionale, ma adoro scrivere ed essere informata sempre sul mondo che mi circonda!