Dove vai in vacanza quest’anno? Noi #STIAMOGIÙ!

10 Agosto 2018

“Scendere” o partire? I ragazzi di Casa Surace ci raccontano com’è l’estate “GIÙ A CASA”, ma è tutto vero?

Venerdì 27 luglio 2018, sono le 06:30 e la sveglia suona. La volontà di alzarsi così presto è sempre poca, ma nella mente c’è un solo pensiero: “OGGI TORNO GIÚ”, e allora fuori dal letto, colazione veloce, ultimo controllo della valigia e di corsa a prendere il treno.
Sono le 8 del mattino e nella stazione Porta Nuova di Torino sembra di assistere ad un vero e proprio esodo di studenti e lavoratori che, con valigioni pieni partono per le vacanze. Formentera? Ibizia? Le Hawaii? No, noi in estate #STIAMOGIÙ.

Pugliesi, siciliani, lucani, calabresi, abruzzesi, laziali, molisani, tutti insieme per condividere il fantastico momento del ritorno a casa.
C’è chi parla di come ha chiuso la valigia, chi spiega come ha sistemato i famosissimi “boccacci” vuoti tra i vari strati di vestiti, chi parla al telefono con la mamma che si è svegliata all’alba per controllare che il figlio si sia svegliato in tempo, insomma tante storie che si intrecciano, voci che si sovrappongono, valige che si scontrano.

Tutti in treno e… si parte, anzi no, SI SCENDE!
Il viaggio è lungo, musica nelle orecchie e:

“…C’è Belen che va ad Ibiza, la Ferragni è americana, calciatori a Formentera e l’estate italiana …. NOI INVECE STIAMO GIÙ ( anche tu anche tu)…”,

eccolo il tormentone dell’estate 2018 firmato Casa Surace.
Una canzone che racconta l’estate di chi invece di partire per le destinazioni estive più gettonate, preferisce restare in Italia, meglio ancora a casa propria. Sì, perché per molti la meta preferita per trascorrere le ferie è “giù”.
Un videoclip con immagini che ben rappresentano la realtà di noi fuorisede che ogni anno, verso la fine di luglio torniamo in patria per le ferie e rendiamo felici genitori, nonni, zii, amici e, non nascondiamolo, anche e soprattutto noi stessi.

Molta gente spesso ci chiede: “Ma, i ragazzi di Casa Surace, nei video, dicono la verità, o esagerano ed esasperano le vostre abitudini?”
Bene, rispondo così.
Dopo circa 10 ore di treno, arrivo a casa e…baci e abbracci con genitori e nonni, i vicini di casa che escono dal balcone e gridano “Bentornata!”, i telefoni che squillano, sono gli zii che chiedono se sono arrivata sana e salva. È tutto un delirio!
Dopo poco senti la mamma che dice “Hai fame vero? Mo mangiamo.” Il tempo di posare la valigia in camera, torni in cucina e … la tavola è apparecchiata: melanzane ripiene, mozzarelle, stracciatella, focaccia, caciocavallo, caroselli, fichi, uva dello zio, anguria, il vino del nonno, la birra locale.
Una festa!

“Scendere giù” è un evento, un’esplosione di sentimenti e, i ragazzi di Casa Surace, sono riusciti a rendere l’idea nel miglior modo possibile, ma non è la prima volta che lo fanno.

Tutto è iniziato per gioco.

Un gruppo di amici e coinquilini che dal 2015 produce video comici, sketch comedy, ricette tutorial, esperimenti sociali, con l’obiettivo di smontare gli stereotipi, far conoscere e fare dell’ironia su tradizioni, usi e costumi del Sud, la vita dei piccoli paesi, il rapporto tra studenti fuorisede, che oggi hanno dato vita ad una vera e propria social community online, raggiungendo anche i 2 milioni di fan sul web.

Chi di voi non ha mai visto un loro video?

E chi non ha mai detto “questa/o sono io o sei tu” guardando e morendo dalle risate?

Una bella realtà, fatta di giovani pieni di qualità artistiche, entusiasmo e un innato senso dell’umorismo che sì, fa divertire, ma molto spesso fa anche riflettere. Grazie ai loro sketch che mettono in contrapposizione meridionali e settentrionali e, evidenziano pregi e difetti di entrambi, questa grande frattura tra noi italiani, pian piano, si sta sanando.

Dobbiamo quindi ringraziare Casa Surace, perché per merito loro, ora, nessuno ha più paura di definirsi “Terrone” e quello che fino a qualche anno fa era un termine dispregiativo, ora è di comune utilizzo e ha perso tutta la sua connotazione negativa. Certo, le eccezioni non mancano mai, e chi ancora fa differenze tra gente del sud e gente del nord c’è, ma sempre meno, per fortuna!

A questo punto non ci resta che goderci le nostre vacanze (possibilmente GìÙ) aspettando altre novità di Casa Surace.

Eddai, “USCITELO” un altro video!

Buona estate a tutti!

Carmela Pontassuglia

#CasaSurace #estate #famiglia #ferie #Fuorisede #mare #partenze #studenti #tradizioni #vacanze #video