Elisabetta Franchi

Quando si pensa all’Italia, la prima cosa che viene in mente è il cibo. Se poi si parla dell’Emilia Romagna, subito pensiamo ai cappelletti o al ragù. E invece no, ora si parla di moda. A Granarolo nell’Emilia, vicino Bologna, ha sede l’omonimo brand di una stilista che sta riscuotendo enorme successo: Elisabetta franchi.

Biografia

Nata a Bologna l’8 dicembre del 1968 sotto il segno del Sagittario, in una famiglia con 5 figli, non ha potuto finire la scuola, iniziando presto a lavorare al mercato di Bologna. Allora forse non lo sapeva, ma quella situazione non invidiabile sarebbe stata l’inizio di qualcosa di grande ed inarrestabile. La svolta arriva quando, dopo diversi lavori, approda alla Imperial, dove incontrerà il futuro marito, nonché socio fondatore di quella che diventerà l’attuale maison di moda.

L’azienda

117 milioni di euro il fatturato e 15 di utile, 80 boutique monomarca,  Angelina Jolie, Dita Von Teese, Emily Blunt, Jennifer Lopez, Lady Gaga, Kendall Jenner, sono solo alcune delle celebrità ad aver indossato abiti della stilista e, come lei stessa sottolinea, senza mai averle dovute pagare.

Ecco alcuni dati dell’azienda creata con passione e sudore, che a breve si quoterà in borsa. Tutto ha inizio nel 1996 in un piccolo atelier, ma già nel 1998 abbiamo Betty Blue S.P.A. Nel 2006 il salto nell’attuale sede di 6000 mq, seguita nel 2013 dallo show-room direzionale in una palazzina su sei livelli a Milano. Nel 2012 viene eliminata la pelliccia animale dalla produzione, impegno che prosegue con l’eliminazione della piuma d’oca e della lana d’angora nel 2014 e con l’adesione al programma Animal Free, promosso da LAV con il lancio delle collezioni FW15-16.

Ma è conosciuta anche per altro…

Seguitissima sui social, con quasi 2 milioni di followers su Instagram, dove condivide scatti della sua casa “La Contadina”, l’amore per i cani e momenti di svago in compagnia della famiglia.

Uno dei sogni nel cassetto di Elisabetta era quello di acquistare e ristrutturare una casa rurale: e così ha fatto nel 2000, quando acquistò una dimora immersa nel verde delle valli bolognesi e cominciò a ristrutturarla. Oggi l’abitazione è un vero e proprio paradiso. Si trova a 15 km circa dal centro della città e le sue origini sono di inizio ‘900, una casa colonica tipicamente bolognese, alla quale la stilista ha affibbiato il nome di La Contadina. Ed è qui che la si vede spesso con la famiglia, gli amati cani o sola intenta a danzare.

Proprio per il suo amore per gli animali, è tra i promotori del progetto Dog Hospitality, che consente ai dipendenti di portare il proprio cane al lavoro. Per non dimenticare EF loves dog, una linea dedicata ai compagni a quattro zampe, i cui proventi vanno a favore delle associazioni ambientaliste. Anche i bambini e i malati di aids sono tra i beneficiari delle sue iniziative.

Vita Privata

Solo rose? Purtroppo no, oltre agli inizi travagliati, anche la vita da adulta ha degli alti e bassi.

A 18 anni conosce Alan Scarpellini ( ricordatevelo dopo), ma la relazione tra i due non decolla. In seguito, quando lavora da Imperial, conosce Sabatino Cennamo, più grande di 20 anni che dà fiducia a lei ed al suo progetto. I due avranno una relazione, dalla quale nasce Ginevra. Purtroppo, le cose belle finiscono e questa, nel peggiore dei modi, con la morte prematura di lui nel 2007.

Ricordate però Alan? Lui ed Elisabetta si rincontrano ad una festa e questa volta è quella buona. Nel 2013 nasce Leone.

Il DocuFilm

Tutti abbiamo sentito parlare del documentario sulla vita di Chiara Ferragni, e qualcuno l’avrà anche visto. Elisabetta Franchi non è da meno e, anzi, l’ha preceduta, regalandosene uno, Essere Elisabetta, andato in onda su Real-Time in DT e Sky, disponibile anche online. Il documentario nasce dalla necessità della stilista di svelare cosa ci sia dietro ai suoi abiti, mettendo in scena quello che è stato il percorso che l’ha portata fino a qui. La narrazione alterna la coinvolgente vita privata di Elisabetta Franchi alla frenesia di quella lavorativa.

Non resta che ammirare il coraggio e la forza di una donna che, come si usa dire, si è fatta da sola, creando una realtà importante per molti, in linea col trend che vede le donne sempre più presenti al timone dei grandi marchi di moda e a cui auguriamo fortuna per l’avventura della Piazza Affari che è all’orizzonte.

,
Fabio Stucchi

Studente di Giurisprudenza. Se dovessi scrivere dei miei interessi, non finirei mai. Non ho mai finito una serie televisiva.