RED BULL: QUANDO IL MARKETING TI METTE LE ALI

01 Dicembre 2021

Red Bull Energy Drink nasce ufficialmente nel 1984 da un’idea di Dietrich Mateschitz ispiratosi da una bevanda funzionale in Estremo Oriente che lo aiuta a risolvere il problema del jet lag.

La prima lattina di Red Bull Energy Drink è lanciata sul mercato in Austria nel 1987. Nella stessa data, Dietrich Mateschitz dà vita a una categoria merceologica totalmente nuova – gli Energy Drink, sviluppando non solo un nuovo prodotto, ma anche un concetto di marketing unico. Nonostante i risultati della prima analisi di mercato mostrassero lo scarso interesse del target nei confronti del prodotto Red Bull, Mateschitz, oggi l’uomo più ricco d’Austria secondo le classifiche di Forbes, non si scoraggia e decide di investire in una strategia di marketing totalmente innovativa ed efficace.

Red Bull è riuscita a far percepire il maggior valore del prodotto rispetto alla media del mercato grazie al potere della comunicazione. Lo slogan è lo stesso da 20 anni ed è ancora emblematico: “Red Bull ti mette le ali” rappresenta uno stile di vita.  Mettere le ali al talento, alle idee e alle persone è parte integrante del posizionamento di marca e del prodotto Red Bull. Inoltre, la decisione di non abbassare mai il prezzo della bevanda ma di posizionarlo più alto di quello dei competitors è in linea con la strategia marketing premium price: Red Bull è unica. Il sapore della bevanda è irrilevante, ciò che conta è l’effetto che fa, l’energia che trasmette. Oggi il toro rosso sta dominando il mercato globale di Energy Drinks dimostrando che puntare sul marketing senza modificare il packaging inconfondibile o aumentare la varietà della linea di prodotti è la strategia vincente. Non a caso, nel 2020, Dietrich Mateschitz ha deciso di reinvestire proprio in marketing un terzo del fatturato dell’azienda.

Ma cosa rende Red Bull più di tutto un case history da imitare?

Red Bull è sicuramente l’azienda che ha sviluppato nel modo più efficace e innovativo la strategia di Event and Experience Marketing.  L’azienda, infatti, non si inserisce solo nel mercato delle bibite ma sfrutta la crescente popolarità per dar vita a eventi che coinvolgono gli appassionati di MTB, motori, surf, sport invernali, musica, gaming e tanto altro ancora. Gli eventi sono letteralmente svolti in tutto il mondo e sono tutti legati da un filo conduttore comune: il superamento dei limiti fisici e mentali, esattamente in linea con la Brand Identity dell’azienda e con lo slogan “Red Bull makes you fly”. L’ obiettivo è coinvolgere i consumatori nel mondo Red Bull: un universo all’insegna dell’innovazione, della creatività e del divertimento fatto di eventi unici per concept che aumentano la visibilità del brand.

authorAvatar

Simona Ianniello

Studentessa di Engineering & Management, scrivo per passione. Amante della musica live, della street art e del digital marketing. Quando mi annoio, cerco voli low-cost per paesi caldi.